SGUARDO A ORIENTE

19 aprile 2024, 17:00 @Biblioteca Amilcar Cabral, Bologna via San Mamolo 24

gruppo di lettura sulla letteratura cinese condotto da Greta Colombo

L’intento è di leggere insieme alcune opere della ricca e variegata letteratura cinese. Gli incontri, una volta al mese, al venerdì pomeriggio h 17 alla Biblioteca Amilcar Cabral sono proposti nell’ambito del Patto per la lettura di Bologna. I libri da leggere in programma sono: 

  • Venerdì 20 ottobre 2023 h 17
    YU HUA
    , Vivere!, traduzione di Nicoletta Pesaro, Donzelli

Yu Hua 余华 è uno degli autori cinesi più popolari in Cina e più amati all’estero. Vivere! è una delle sue opere più conosciute. Un umile contadino racconta le sue (dis)avventure, sullo sfondo 50 anni di storia della Cina (fino agli anni ‘80/’90). Un ottimo primo approccio alla letteratura cinese: Yu Hua ha uno stile semplice e tragicomico, ma mai banale, alla portata di tutti. Dà inoltre un assaggio di storia cinese senza appesantire la narrazione.

  • Venerdì 24 novembre 2023 h 17
    YAN LIANKE
    , Il sogno del villaggio dei Ding Yan, traduzione di Lucia Regola, Nottetempo, 2011

Lianke 阎连科 è uno scrittore cinese molto famoso, ha vinto vari premi a livello internazionale, nonostante le sue opere siano censurate in Cina. Il sogno del villaggio dei Ding è un romanzo dalle tematiche forti. Prende spunto dalla storia vera del fenomeno della vendita del sangue in Cina negli anni ‘90 e la malattia che si sviluppa da tale pratica: l’AIDS.

  • Venerdì 15 dicembre 2023 h 17
    LISA SEE, Fiore di Neve e il ventaglio segreto, traduzione di Federica Oddera,TEA

Lisa Se è una scrittrice americana di origini cinesi. L’autrice ci fa conoscere la Cina e la cultura cinese da una prospettiva esterna, da turista e appassionata senza tuttavia nasconderne i difetti. Fiore di Neve e il ventaglio segreto racconta l’amicizia tra due bambine, Giglio Bianco e Fiore di Neve, dall’infanzia all’età adulta, e la condizione femminile nella Cina imperiale del XIX secolo. In quest’epoca le donne, costrette a sposarsi con matrimoni combinati e a sottoporsi alla fasciatura dei piedi, hanno a loro disposizione uno strumento per esprimersi liberamente: la scrittura nǚshū 女书, una lingua misteriosa tramandata di madre in figlia per la sola comunicazione femminile.

  • Venerdì 19 gennaio 2024 h 17
    MO YAN, Le rane
    , traduzione di Patrizia Liberati; a cura di Maria Rita Masci, Einaudi, 2013

Mo Yan 莫言, premio Nobel per la letteratura nel 2012, in Le rane tratta la tematica del controllo delle nascite messa in atto dal governo cinese: Wan Xin, levatrice della zona di Gaomi (città natale dello stesso Mo Yan), da custode della maternità diventa colei che praticherà gli aborti stabiliti dalla politica demografica voluta dal regime.

  • Venerdì 23 febbraio 2024 h 17
    LIU CIXIN
    , Il problema dei tre corpi, Mondadori, 2017

Liu Cixin 刘慈欣 è uno degli autori contemporanei di fantascienza più acclamati in Cina. Ne Il problema dei tre corpi, primo volume di una trilogia, durante la Rivoluzione Culturale un progetto militare segreto cerca di entrare in contatto con altri pianeti.

  • Venerdì 22 marzo 2024 h 17
    HAN SHAOGONG, Il dizionario di Maqiao
    , traduzione di Patrizia Liberati e Maria Rita Masci, Einaudi, 2021

Han Shaogong 韓少功, colpevole di essere un “giovane istruito”, durante il periodo della Rivoluzione Culturale viene trasferito nel villaggio rurale di Maqiao per essere rieducato attraverso il lavoro della terra. L'autore affida a
un dizionario il racconto della sua esperienza.

  • Venerdì 19 aprile 2024 h 17
    MELISSA FU, Nella terra dei peschi in fiore, traduzione di Barbara Ronca, Nord, 2022

Melissa Fu, figlia di immigrati cinesi negli Stati Uniti, racconta nel suo romanzo la storia della sua famiglia, in fuga prima dall'invasione giapponese e poi dalle lotte interne alla Cina. è una storia di migrazione e ricerca di un futuro migliore, tra voglia di dimenticare e, al tempo stesso, necessità di ricordare la propria storia.

  • Venerdì 24 maggio 2024 h 17
    TIZIANO TERZANI, La porta proibita, Longanesi, 1998

La porta proibita raccoglie una serie di articoli ed esperienze personali di Tiziano Terzani in Cina negli anni ‘80. Il giornalista ci racconta una Cina che, all’indomani della riapertura delle frontiere agli stranieri, deve fare i conti con profonde problematiche storiche e culturali lasciate dal periodo maoista e la volontà di affermarsi come potenza mondiale. Interessante per il punto di vista di un italiano su un paese ancora oggi misterioso e poco conosciuto.

Il gruppo di lettura termina a maggio per poi riprendere in autunno: come lettura estiva MA JIAN, Pechino è in coma, traduzione di Katia Bagnoli, Feltrinelli, 2009. Ma Jian 马建, in seguito alla pubblicazione di alcune sue opere, è stato costretto a lasciare la Cina per trasferirsi a Hong Kong. Da alcuni anni vive nel Regno Unito. Pechino è in coma racconta i tragici fatti di piazza Tiananmen del giugno 1989. Il protagonista, in coma perché colpito da un proiettile durante la rivolta studentesca, rivive la repressione violenta e il profondo cambiamento della Cina negli anni successivi.


Tutti i libri proposti sono disponibili al prestito nelle Biblioteche di Bologna.

La partecipazione è libera e aperta a tutt*
È possibile partecipare anche se non si è letto il libro.

Per info scrivere a BibliotecaCabral@comune.bologna.it


Greta Colombo è una docente di lingua cinese. Laurea magistrale in Interpretariato e Traduzione in lingua cinese, da 3 anni svolge lezioni online e in presenza individuali e di gruppo (livelli da A0 a B2). Collabora con l'associazione Fondazione per Leggere come docente e con Mandarin Crumbs dove pubblica regolarmente articoli in inglese di approfondimento di lingua e cultura cinese e cura una sezione di letteratura.