Una storia eritrea: Beyan, Adam, Amr

14 marzo 2024, 18:00 @Biblioteca Amilcar Cabral, Via S. Mamolo 24

incontro attorno al libro di Emilio Drudi

Incontro attorno al libro Una storia eritrea: Beyan, Adam, Amr di Emilio Drudi, pubblicato da Calamaro edizioni, 2020.
Siid Negash - Next Generation Italy, dialoga con l'autore.

L’incontro fa parte della Rete Yekatit12-19Febbraio un calendario di appuntamenti in diverse città italiane per raccontare il colonialismo italiano e le sue eredità, le resistenze e le voci delle diaspore.

Tutto ha inizio con una foto, la foto di Beyan, il nonno di Amr, in tenuta da ascaro. È da lì che Amr comincia a raccontare la storia della propria famiglia, che tocca così da vicino quella del proprio Paese: l’Eritrea. Beyan ha combattuto come ascaro per gli italiani colonizzatori, Adam, figlio di Beyan e padre di Amr, ha sostenuto il Fronte di liberazione dell’Eritrea, mentre Amr è dovuto fuggire dalla dittatura di Afewerki, rifugiandosi in Italia. Dai loro racconti emergono gli eventi che hanno segnato l’Eritrea ed è così che ci appare ancora più chiaro quanto la loro storia sia sempre stata indissolubilmente intrecciata con la nostra.

Emilio Drudi Giornalista, già responsabile delle edizioni regionali e vice capo redattore della cronaca di Roma de ‘Il Messaggero’, ha approfondito i problemi dell’immigrazione, occupandosi in particolare della tragedia dei profughi provenienti dal Sud del mondo ed è tra i fondatori del Comitato Verità e Giustizia per i Nuovi Desaparecidos. Collabora con le riviste online ‘Tempi Moderni’ e ‘Italia Libera’ oltre che saltuariamente con altre testate. Sui rifugiati e le politiche migratorie ha pubblicato Fuga per la Vita, Edizioni Simple (2018). Insieme a Marco Omizzolo ha scritto Ciò che mi spezza il cuore. Eritrea: dalla grande speranza alla grande delusione, un saggio inserito nella collettanea Migranti e Territori (Ediesse, 2015); e Etnografia della nuova diaspora eritrea: origini, sviluppo e lotta contro la dittatura, nella collettanea Migranti e Diritti (Edizioni Simple, gennaio 2017). E’ autore anche di tre libri legati alla persecuzione antisemita: due con la Giuntina di Firenze (Un Cammino lungo un anno, Gli ebrei salvati dal primo italiano Giusto tra le Nazioni nel 2012; Non ha dato prova di serio ravvedimento. Gli ebrei perseguitati nella provincia del duce, nel 2014); il terzo con la Emia Edizioni di Roma (Il Marchio di diversi) nel 2019. Dopo Una storia eritrea ha pubblicato nel 2023 con la Calamaro Edizioni di Bologna La scelta giusta un libro sulla resistenza.

Siid Negash Fondatore e presidente, dal 1999 al 2021, dell’associazione Next Generation Italy che promuove iniziative per l’inclusione sociale delle nuove generazioni, con particolare attenzione ai temi dell’intercultura e del diritto di accesso ai saperi digitali di bambini e adolescenti. Fondatore della rete nazionale Conngi - Coordinamento nazionale nuove generazioni italiane , che raccoglie un insieme di associazioni radicate sul territorio, dal Piemonte alla Sicilia, e pone in primo piano il protagonismo dei giovani italiani con background migratorio.Fondatore e vice segretario, dal 2007 al 2010, del Mdpo (Movimento per la dignità e le pari opportunità) primo movimento politico nazionale di rappresentanza degli stranieri in Italia.Coordinatore di Educativa di strada del centro storico e del Quadriere S. Donato-S. Vitale; formatore nelle scuole secondarie di 1° e 2° grado, per adulti, insegnanti e genitori sulle tematiche adolescenziali.Esperto dei progetti di prevenzione e promozione della salute in ambito scolastico ed extrascolastico presso la cooperativa sociale OpenGroup.

Sarà presente un punto vendita libri a cura di Calamaro edizioni.
Il libro è disponibile al prestito in biblioteca.